Questo sito può utilizzare cookies tecnici e/o di profilazione, anche di terze parti, al fine di migliorare la tua esperienza utente.

Proseguendo con la navigazione sul sito dichiari di essere in accordo con la cookies-policy.   Chiudi

Archivio notizie 2012

Concorso: "Nuove idee giovani cambiano la Provincia"

10-12-2010

Questa iniziativa si inserisce in una serie di interventi realizzati dall´Assessorato Provinciale alle Politiche Giovanili della Provincia di Pisa mirati a valorizzare e sostenere i giovani con politiche concrete che propongano opportunità di crescita. In particolare, il concorso «nuove idee giovani cambiano la provincia» vuole premiare il merito dei partecipanti e dimostrare che per farsi strada - nella vita come nel lavoro - bisogna puntare esclusivamente sulla formazione, sull´impegno, sul merito. 

La Provincia vuole puntare sulle buone idee dei giovani e contribuire a finanziare quelle che sembrano più valide e realizzabili. Il bando punta alla ricerca di progetti ad alto tasso di creatività ed imprenditorialità giovanile che possano essere riconosciuti meritevoli, e quindi finanziati con un intervento economico che possa portare alla loro stessa realizzazione. 

REQUISITI DI PARTECIPAZIONE
Sono chiamati a partecipare solo gruppi informali di almeno quattro giovani tra i 18 ed i 35 anni (non costituiti in alcuna associazione), che risiedono sul territorio provinciale o vi sono domiciliati per motivi di studio e/o lavoro ed in possesso di diploma di scuola media superiore o di titolo di studio superiore. La selezione avverrà tramite valutazione dei progetti presentati e un colloquio motivazionale effettuato dalla commissione di valutazione. La commissione elaborerà una graduatoria finale dalla quale verranno selezionati i primi 5 progetti ritenuti finanziabili. La Provincia darà un contributo alla realizzazione dei primi 5 progetti in possesso del punteggio più alto. Qualora i realizzatori dei primi progetti selezionati rinunciassero, si attingerà alla graduatoria in ordine di classificazione.

AREE DI PROGETTAZIONE
I progetti concorrono per quattro diverse categorie che vanno specificate nella domanda di partecipazione: 

1. innovazione tecnologica, 
2. utilità sociale e impegno sociale, 
3. sviluppo sostenibile e turistico del proprio territorio, 
4. gestione di servizi urbani, territoriali e sportivi per la qualità della vita dei giovani. 

CRITERI ADOTTATI PER LA VALUTAZIONE DEI PROGETTI 
I progetti presentati saranno valutati fino ad un massimo di 200 punti ripartiti secondo i seguenti 5 punti:

1. fino ad un massimo di 10 punti: caratteristiche del gruppo informale e localizzazione del progetto, caratteristiche di genere, provenienza territoriale e livello di istruzione, affidabilità delle reti e disponibilità di servizi collettivi; 
2. fino ad un massimo di 80 punti: qualità dell´idea progettuale, attribuiti per la capacità di descrivere il fabbisogno cui l´idea progettuale intende rispondere; per la chiara individuazione dell´obiettivo che l´idea persegue e del prodotto/servizio che si intende realizzare, nonché dell´inserimento dell´idea progettuale in una rete; 
3. fino ad un massimo di 45 punti: validità, utilità e coerenza della soluzione proposta e fattibilità, attribuiti in base alla fattibilità tecnica e amministrativa oltre alla fattibilità finanziaria intese come corretta individuazione e applicabilità della metodologia e degli strumenti individuati; coerenza delle fasi di realizzazione delle attività descritte nel progetto ed adeguatezza della interazione con i soggetti pubblici e privati rilevanti per il successo dell´idea; congruenza del piano finanziario rispetto alle attività indicate nel progetto e l´entità delle risorse di cofinanziamento; 
4. fino ad un massimo di 35 punti: innovatività dell´idea progettuale e per l´originalità del progetto, anche riguardo alle soluzioni organizzative, rispetto al contesto settoriale e territoriale; nonché la utilizzabilità dell´idea in modo nuovo, diverso ed efficace, tale da mutare le possibilità di soluzione di un problema; 
5. fino ad un massimo di 30 punti: potenzialità di generare occupazione sul territorio di riferimento, la trasferibilità/replicabilità dell´idea progettuale e sua comunicabilità, il grado di verificabilità ex post dei risultati attesi enunciati 

SCADENZA DEL BANDO
Il presente avviso scade alle ore 12.00 del 31 gennaio 2011, ed è soggetto ad integrazioni ed aggiornamenti qualora si mostrino necessari per la migliore attuazione dello stesso e/o per rispondere a nuovi e diversi obiettivi e finalità. Al presente bando sarà data pubblicità tramite il sito www.provincia.pisa.it/giovani, via email tramite le banche dati provinciali e la newsletter degli uffici Politiche Giovanili provinciali e regionali, oltre alla pubblicazione sui principali social network Le manifestazioni di interesse possono essere inoltrate: 
1. a mano nell´orario 9.00-14,00, nei giorni dal lunedì al venerdì e dalle 15.00 alle 17.00 il martedì e giovedì presso Ufficio Politiche Giovanili - Provincia di Pisa - P.zza V.Emanuele II Pisa - 2° Piano (stanza 457) Dott.ssa Silvia Baldelli
2. via email all´indirizzo politichegiovanili@provincia.pisa.it 
3. via posta all´Ufficio Politiche Giovanili - Provincia di Pisa -P.zza V.Emanuele II Pisa 56121, entro la data del 31/01/2010 (non farà fede il timbro postale)

Informazioni possono essere richieste ai numeri telefonici 050/929528 - 468 o via email all´indirizzo politichegiovanili@provincia.pisa.it 
Non verranno ammessi gli elaborati pervenuti successivamente alla data sopraindicata. In nessun caso il materiale inviato (sia i progetti finanziabili che non) verrà restituito. I progetti presentati, previa liberatoria, potranno essere eventualmente utilizzati nella produzione di materiale o progetti realizzati dalla Provincia di Pisa nell´ambito delle politiche giovanili. L´invio del materiale alla selezione, comporta l´accettazione delle norme del presente bando.

VALUTAZIONE DOMANDE
Le proposte progettuali saranno esaminate da un´apposita commissione costituita dal Direttore Generale della Provincia, dal Dirigente del Servizio Politiche Giovanili, da un rappresentante dei ragazzi della Consulta provinciale giovani, da tecnici esperti (qualora i progetti presentati richiedano una valutazione tecnica specifica), e dalla Responsabile del Procedimento del Servizio Politiche Giovanili della Provincia con funzioni di segretario verbalizzante. La graduatoria dei progetti idonei e finanziabili sarà pubblicata sul sito www.provincia.pisa.it/giovani


INFORMAZIONI SUL PRESENTE AVVISO
Il presente bando è reperibile in internet nel sito della Provincia www.provincia.pisa.it/ giovani. Ulteriori informazioni possono inoltre essere richieste al Servizio politiche giovanili - rivolgendosi a: Silvia Baldelli 050/929439 che si individua anche quale responsabile del procedimento. I dati dei quali la Provincia entra in possesso a seguito del presente bando verranno trattati nel rispetto del Decreto Legislativo 196/2003 e successive modifiche ed integrazioni.

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il 15 febbraio la presentazione dei corsi di "No Stop"

10-02-2010

Il progetto Giovani No Stop, rappresenta per i tutti i ragazzi un´ occasione non solo di arricchimento culturale, in cui si apprendono varie abilità come, la recitazione,l´arte della fotografia e tutto ciò che i singoli laboratori offrono, ma soprattutto un´ opportunità per confrontarsi, mettersi in gioco,conoscere meglio se stessi, comprendere le proprie inclinazioni e coltivarle. Le parole chiave, nonche´ finalità del progetto, sono dunque AGGREGAZIONE e INTEGRAZIONE. 

Nella scelta delle tipologie di corso da proporre, abbiamo cercato di accogliere le richieste e le necessità che la nostra Consulta dei Giovani ci ha posto, certi di aver attribuito un valore aggiunto a tutto il progetto.
A questo punto non mi resta che Augurarvi Buon lavoro e Buon Divertimento!!! "

L´ASSESSORE ALLE POLITICHE GIOVANILI 
Silvia Memmini

IL SINDACO
David Turni

LA PRESENTAZIONE DEI CORSI SI SVOLGERA´ LUNEDI´ 15 FEBBRAIO ALLE 21 AL TEATRO COMUNALE

Per approffondire: www.progettogiovanivaldera.it